materie-prime-pagina

Un’importante fattore che influenza la realizzazione di un prodotto in legno dipende dalla scelta della materia prima con cui viene realizzato, è quindi importante conoscere la materia e la sua stabilità e durevolezza nel tempo.

La stabilità dimensionale del legno dipende dalla sua essenza. Di fondamentale importanza è la modalità in cui viene effettuato il taglio del legno e dalle successive operazioni di lavorazione come l’essiccatura  e la costruzione dei pannelli che comporranno infine il vostro portone per esempio o infissi esterni.

Ogni operazione va accuratamente ragionata e pensata per le condizioni ambientali in cui dovrà essere posto il prodotto per consentirne una maggiore durevolezza nel tempo: sono fattori importanti per esempio la posizione cardinale (nord, sud, ovest, est) quando si parla di portoni ed infissi da esterno, lo stato di umidità del luogo e l’esposizione alle intemperie; per questo è molto importante conoscere la resistenza del legno agli agenti esterni.

Resistenza agli agenti esterni

Quando si sceglie il tipo di legno con cui fare il portone è importante valutare attentamente alcuni fattori: la posizione (nord-sud-ovest-est), l’umidità e l’esposizione alle intemperie.

Si consiglia, quindi di utilizzare manti adatti al luogo dove verrà collocato il prodotto finito, le essenze principali da noi utilizzate sono:

  • abete: resistente agli sbalzi di umidità e all’esposizione dei raggi solari
  • larice: è l’essenza più resistente per l’esterno perché particolarmente resistente alle intemperie
  • okumè: particolarmente resistente a condizioni ambientali estreme perché è un multistrato melaminico

A richiesta lavoriamo anche altri materiali quali rovere, frassino, ciliegio etc.

stagioni

Colore

E’ necessario considerare sempre il colore che vogliamo ottenere quando si sceglie di realizzare un portone o un infisso in legno.

tinteQuesto perchè quando tingiamo un legno, il colore finale non potrà mai essere quello che si vede in forma grezza ma sarà la combinazione del suo colore originale più il colore dell’impregnante e della finitura.

Per questo motivo la stessa tinta applicata su Abete (che è un legno chiaro) conferisce una colorazione diversa rispetto a quella che si ottiene con l’applicazione su Okumè (che è un legno più rosato) o su Larice (legno più rossiccio).

Scopri di più…. sulla verniciatura del legno.